PREMIO DI CULTURA GIULIA AVETTA
Prima edizione
SABATO 9 MARZO 2002 Castello Masino - Caravino
Salone degli Stemmi ore 20.30

PROGRAMMA
Introduzione e presentazione del Premio
Gabriella A. Massa
Liliana Vogliano

Breve biografia della Maestra Giulia Avetta
Apollonia Rosalba Pennisi
***
CONCERTO
con la partecipazione di
Angelo Curri
già Primo Flauto dell'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia e docente del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia

Laura Conti & Ombra Gaja Con Simonetta Favaro - violoncello; Adelina Accame - arpa; Simone Boglia - pifferi, oboe;
Rinaldo Doro
- pianoforte

Corale "Santo Stefano" di Cossano C.se
Diretta dal Maestro Massimiliano Colletto

***

La Giuria del Premio è composta da:

Apollonia Rosalba Pennisi
(Presidente Giuria Premio Giulia Avetta)

Gabriella A. Massa
(Presidente Org. Frammenti di
Storia al Femminile)

Liliana Vogliano
Giornalista

Gabriella Mocafico
Insegnante

Franco Pinna
Artista e Poeta

Mariuccia Accotto
Insegnante e già Sindaco

Don Lorenzo Marchetti
Parroco di Cossano

Comitato d'Onore:

Mercedes Bresso
Presidente Provincia di Torino
Mons. Arrigo Miglio
Vescovo d'Ivrea
Mariangela Cotto
Assessore Regionale alle Politiche Sociali e della Famiglia
Giampiero Leo
Assessore Regionale alla Cultura
Ettore Racchelli
Assessore Regionale al Turismo
Silvana Accossato
Assessore Provinciale al Turismo
Maria Pia Brunato
Assessore Provinciale alla Solidarietà Sociale e Pari Opportunità
Valter Giuliano
Assessore Provinciale alla Cultura
Ottavia Mermoz
Assessore alla Cultura Città d'Ivrea
Pier Paolo Rivello
Procuratore Capo, Procura Militare di Torino
Maresciallo Alessio Iezzi
Comandante Stazione Carabinieri di Borgomasino
Mariuccia e Gianni Maglione
Responsabili Archivio Storico "Giulia Avetta"


Prima Edizione -Anno 2002
con il patrocinio:


 

PREMIATI

Giovanni Lutterotti
sindaco di Caravino,
per la sensibilità dimostrata ed il sostegno dato all'Organizzazione "Frammenti di storia al Femminile" attraverso la concessione della sede
del costituendo Museo della Donna nei locali dell'ex Municipio di Masino e l'elaborazione del progetto per la sua ristrutturazione.

Nino Vachino
per l'opera svolta nel campo della cultura,
dell'arte e dell'educazione dei bambini e degli
adolescenti, nello spirito di Giulia Avetta. E'
doveroso ricordare che questa opera di tutta
una vita è stata resa possibile anche grazie alla
moglie Sabina, purtroppo recentemente scomparsa.
Lucia Lison
una donna e una mamma che con dedizione, forza e coraggio ha permesso, attraverso la comunicazione facilitata, ad uno dei suoi tre figli di aprirsi al mondo e di rivelare una interiorità ricca e profonda.
Arnaldo Garetto
sindaco di Vestignè, per la disponibilità e l'effettiva collaborazione nelle attività svolte dall'Organizzazione.

torna a premiocultura