PREMIO DI CULTURA GIULIA AVETTA
Settima edizione

23 Settembre 2012 - COSSANO CANAVESE
"Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano"



Anche nel 2012 Frammenti di storia al Femminile ricorda Giulia Avetta nel Premio di Cultura, in tale occasione ha visto l'impegno del Comune di Cossano e il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Torino e della Comunità Collinare Intorno al Lago.


L’Organizzazione tiene particolarmente a questa manifestazione proprio perché dedicata alla figura ispiratrice della maestra Giulia. Anche quest’anno c’è stata una grande partecipazione all’evento che ha onorato chi si è impegnato per la sua riuscita e la stessa memoria della maestra Giulia. Felici ed emozionati erano i premiati: i figli della cossanese Maria Avetta Gianotto a cui è stata data la targa in memoria ed a cui il coro ha dedicato la sua esibizione; Teresa Mastriner presidente dell’Onlus Piccolo Carro di Chiaverano con al seguito i ragazzi e i volontari; Lina Guido Rey; Raffaella Longo presidente dell’Associazione V.I.O.L.A. di Aosta ed infine il poeta Gianni Carozzino.

Elisabetta Ferrero ha condotto il pomeriggio impreziosito dagli interventi di: Don Enzo Marchetti, Maria Avetta Fornero, dell’assessore provinciale Alberto Avetta, della Corale Parrocchiale di Cossano che si è esibita magistralmente in concerto. Auguri per la riuscita dell’evento sono giunti anche dal Segretario di Stato Vaticano, Cardinal Tarcisio Bertone. Tra i momenti toccanti del pomeriggio c’è stato certamente il dono della composizione floreale da portare sulla Tomba di Giulia Avetta da parte dei ragazzi del Piccolo Carro. Un altro momento lieto è stato portato dalle poesie declamate da Gianni Carozzino. Era presente all’evento anche Liberina Molinatti, nipote della maestra Giulia
Il numeroso e attento il pubblico presente

Premiati

Un premio alla memoria è stato dato a Maria Avetta Gianotto, per tanti anni voce animatrice della corale parrocchiale cossanese. Per Maria, accompagnare le funzioni liturgiche con la sua calda voce, era quasi un obbligo, un “servizio” che rendeva alla sua parrocchia. Per questo, le amiche e gli amici della corale cossanese, hanno accettato con slancio di ricordarla e di animare la cerimonia del premio con un bel concerto. La targa è stata consegnata ai figli di Maria, Maurizio, Adriana e Giuliana dalla dirigente scolastica Rosalba Pennisi.


Lina Guido Rey, ha ricevuto la targa da Liberina Molinatti, nipote di Giulia Avetta. Premiata come esempio di instancabile opera di educazione culturale e civile. Apprezzata docente di lettere presso vari licei, consigliere dell'Associazione Culturale “Uomo e l' Arte”, giurata in vari concorsi di poesia e narrativa, già dama del Santo Sepolcro, ha tenuto corsi di letteratura all'Università popolare di Biella e Mosso e ha fondato un gruppo di lettura.


L’Associazione Onlus “Piccolo Carro” di Chiaverano che persegue l'importante obiettivo di offrire a chi ha delle abilità diverse il modo di esprimere le proprie capacità in una vita affettiva e sociale il più autonoma possibile. Da questo impegno per vivere, imparare e lavorare insieme sono nate varie attività come la floricoltura, la tessitura, la falegnameria e la cucina. Con la presidente Teresa Mestriner e i volontari che operano nell’Associazione, erano presenti i ragazzi che frequentano il centro. Alcuni di loro hanno recitato frasi di ringraziamento e ci hanno fatto omaggio di due belle composizioni floreali provenienti dalla loro serra, una per la Chiesa e una per la tomba di Giulia Avetta. La targa è stata consegnata da Ellade Peller, presidente del Consorzio Servizi Sociali In.Re.Te.


V.I.O.L.A Associazione Onlus –Aosta è stata premiata per l’impegno con cui promuove iniziative a sostegno delle donne operate al seno e malati oncologici.
Opera con l'intento di coltivare la solidarietà, accogliere chi cerca aiuto, offrire consulenze mediche e psicologiche, proporre servizi diversi, favorire incontri specialistici e terapeutici nell'ambito di
manifestazioni varie. La targa è stata consegnata dalla vicesindaco Aurelia Siletto.


Gianni Carozzino. Personaggio eclettico, con la sua creatività, disponibilità e umanità, ha saputo farsi conoscere e stimare nel Canavese e non solo. Alpino combattente, Cavaliere della Repubblica Italiana, poeta. Vincitore di numerosi premi letterari, le sue poesie sono state pubblicate nel libro “Farfalle di pietra” il cui ricavato è stato devoluto all’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla. La targa è stata consegnata dall’Assessore Provinciale Alberto Avetta.


torna a premiocultura